fbpx

Acquisto mobili ed elettrodomestici: detrazioni del 50%

 

Per tutto il 2019 si potrà ancora richiedere lo sgravio Irpef del 50% su un limite di spesa di 10.000 euro per mobili e grandi elettrodomestici di classe energetiva non inferiore alla A+ (A per i forni), finalizzati all'arredo dell'immobilie oggetto di ristrutturazione.

Oltre al proprietario dell'immobile, possono fruire dell’incentivo anche gli inquilini.

Si può richiedere il bonus mobili per l’acquisto di:


  • armadi e comodini,
  • letti e materassi,
  • scrivanie,
  • mobili per la cucina ( tavoli, sedie, credenze)
  • poltrone e divani,
  • elettrodomestici purchè siano esclusivamente di classe A + o superiore, quali:
    • lavatrici e asciugatrici,
    • frigoriferi e congelatori,
    • forni a microonde,
    • lavastoviglie,
    • stufe elettriche,
    • piastre riscaldanti elettriche,
    • apparecchi elettrici di riscaldamento,
    • apparecchi per il condizionamento e ventilatori elettrici.

Chi effettua lavori di ristrutturazione o acquista mobili deve eseguire il pagamento esclusivamente con sistemi tracciabili, e quindi con bonifico bancario parlante, con carte di credito o carte bancomat ed è necessario conservare ricevute, scontrini, fatture o qualunque altro documento bancario (o relative fotocopie) che attesti l’effettiva spesa sostenuta.

 

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies tecnici. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookies Policy